224 events found.

INCANTI GIAPPONESI. IL KAKEMONO

Education_Oriente_1200x628_kakemonoQuattro appuntamenti dedicati alla cultura giapponese: i samurai, il kakemono, gli origami, le carpe Koy.
IL KAKEMONO
Sabato 9 novembre alle ore 11.00
Laboratorio creativo (45’) + visita guidata (45’)
E’ un dipinto o una calligrafia giapponese, su seta, cotone o carta, organizzato a guisa di rotolo e destinato a essere appeso negli interni giapponesi. Durante il laboratorio i partecipanti sperimenteranno la calligrafia giapponese su carta realizzando il proprio Kakemono personalizzato.
Costo: €17 bambini (biglietto 8€ + Visita 9€);
€21 adulti (biglietto singolo ridotto 12€ + Visita 9€)
Prenota al link 

Tecnica e tecnologia dietro le quinte del vlogging

Sabato 9 novembre ore 16:00
Workshop per scoprire i segreti del successo dei video di Andrea Galeazzi, architetto e blogger con grande seguito sui social e punto di riferimento per chiunque cerchi informazioni sul mondo della tecnologia e dell’automotive. L’ incontro sarà un’occasione per conoscere i processi creativi e le migliori tecniche per la realizzazione di video social.
In collaborazione con OPPO.
Prenota al link

Laboratorio di lingua e cultura Giapponese

EURASIA_09.11Sabato 9 novembre alle ore 16.00
Bambini tra i 6 gli 11 anni
Laboratorio gratuito organizzato in collaborazione con la scuola di lingua giapponese Eurasia Language Academy.
Le famiglie, guidate da insegnanti madrelingua, impareranno a presentarsi, a salutare in giapponese e assisteranno al Kamishibai, uno spettacolo teatrale di carta antenato dei famosissimi anime giapponesi.
Il laboratorio proseguirà con la realizzazione degli origami e la scoperta dello Shodo: l’arte giapponese della calligrafia.
L’ ingresso e la partecipazione all’evento sono gratuiti con obbligo di prenotazione.
Insieme alla prenotazione di un bambino tra i 6 e gli 11 anni è obbligatoria l’iscrizione di un adulto.
Prenota al link
 

SPLENDENTE BELLEZZA – DIPINTI E IKEBANA RINPA

FB_1920x1080_mod-1
Dalle ore 11.00 alle 20.00
Sede: Sala Khaled al-Asaad
ESPOSIZIONE TEMPORANEA
La Scuola giapponese di ikebana Ohara ha creato uno stile che si ispira alla pittura Rinpa, una corrente artistica nota per rappresentare la natura in modo decorativo e simbolico, con colori ricchi e vivaci su fondo oro o argento. La sezione milanese della Scuola Ohara presenta una mostra di composizioni di fiori vivi ispirate al Rinpa, corredate da riproduzioni di opere famose e pannelli esplicativi.
A cura di: Garden Club Milano – Chapter Ikebana Ohara Milano.
Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

L'arte di raccontare gli oggetti

Domenica 10 novembre ore 15:00
Giulia Bernardelli, in arte Bernulia, è specializzata nell’arte di far parlare gli oggetti e con le sue creazioni pubblicate suo profilo Instagram, ha riscosso un enorme successo.
Durante il workshop, ci racconterà il suo processo creativo: dal dialogo che instaura con gli oggetti della vita quotidiana, alla composizione, fino alla creazione degli scatti che le hanno permesso di raggiungere la popolarità.
In collaborazione con OPPO.
Prenota al link

SPLENDENTE BELLEZZA – DIPINTI E IKEBANA RINPA

FB_1920x1080_mod-1
Dalle ore 11.00 alle ore 19.00
Sede: Sala Khaled al-Asaad
ESPOSIZIONE TEMPORANEA
La Scuola giapponese di ikebana Ohara ha creato uno stile che si ispira alla pittura Rinpa, una corrente artistica nota per rappresentare la natura in modo decorativo e simbolico, con colori ricchi e vivaci su fondo oro o argento. La sezione milanese della Scuola Ohara presenta una mostra di composizioni di fiori vivi ispirate al Rinpa, corredate da riproduzioni di opere famose e pannelli esplicativi.
A cura di: Garden Club Milano – Chapter Ikebana Ohara Milano.
Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

PRESENTAZIONE DEL CATALOGO “QUANDO IL GIAPPONE SCOPRI’ L’ITALIA. ITO MANCIO E LE AMBASCERIE GIAPPONESI 1585-1615”

GIAPPONE_Banner_NL_534x300Venerdì 15 novembre alle ore 15.00
Spazio delle Culture Khaled al-Asaad
Presentazione catalogo
Il volume, a cura di Marisa Di Russo – Corrado Molteni – Marino Viganò, nasce dalla collaborazione tra il MUDEC – Museo delle Culture, l’Università degli Studi di Milano e la Fondazione Trivulzio, e si propone di ripercorrere la storia delle ambascerie giapponesi cristiane in Europa, illustrando, mediante alcuni casi esemplari, i primi rapporti tra l’Italia e il paese del Sol levante. Il testo si compone di quattro saggi critici di approfondimento, corredati da un corposo apparato iconografico:

I. Alessandro Valignano e la missione Tenshō, Marisa Di Russo

II. Itō Mancio e l’«ambasceria» Tenshō, Paola Di Rico e Marino Viganò

III. Luis Sotelo, Hasekura Tsunenaga e l’«ambasceria» Keichō, Alessandro Tripepi

IV. Il Giappone e l’epoca del sakoku, Corrado Molteni

Completano il catalogo le schede di tutte le opere in mostra.
In seguito agli interventi sarà possibile visitare la mostra, ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

Scritti dalla Città Mondo: Tibet: storie celesti a passo di danza

BC19_Mudec_1200x628-1Con Marilia Albanese e Giuliano Boccali
Venerdì 15 novembre alle ore 16:30
Sede: Spazio delle Culture
I misteri sacri (cham) sono rappresentazioni teatrali recitate dai monaci tibetani nei cortili dei loro monasteri in particolari momenti dell’anno. I tre più importanti misteri furono raccolti da Jacques Bacot (1877-1965), uno dei più autorevoli tibetologi e orientalisti del Novecento, già curatore di “Vita di Milarepa”, in questo volume che oggi viene per la prima volta tradotto in italiano.
A cura di Asiateatro.

Scritti dalla Città Mondo: Storie narrate di donne migranti

BC19_Mudec_1200x628-1Con Thamina Akter, Roberta Villa, Daniela Finocchi e Besmir Rrjolli.
Danza tradizionale bengalese:

Anamika Dey
Venerdì 15 novembre alle ore 18:00
Sede: Spazio delle Culture
Le narrazioni presentate provengono dall’antologia che annualmente pubblica il concorso letterario Lingua Madre. Donne forti, caparbie, fantasiose, dolci, che vengono dal futuro, attraversano lo spazio-tempo, si muovono in universi paralleli, ma soprattutto testimoniano la necessità imprescindibile dell’apertura verso l’altro, immaginando mondi in cui la differenza unisce invece di separare. Musiche e danze al femminile accompagnano le letture presentate.
A cura di Associazione Città Mondo in collaborazione con Arci Darfur, Ektara international e Associazione per artisti Ciridì.

Scritti dalla Città Mondo: Jorge Eielson. Materia, segno, spazio

BC19_Mudec_1200x628-1Con Giorgia Barzetti, Martha Canfield e Francesca Pola.
Sabato 16 novembre alle ore 11:30
Sede: Spazio delle Culture
Il poeta, scrittore e artista Jorge Eielson (Lima 1924 – Milano 2006) ha vissuto tra il Perù e l’Italia, dove si trasferì dagli anni Cinquanta, prima a Roma e poi a Milano. Il libro edito in occasione della mostra presentata alla Cortesi Gallery di Londra include la prima pubblicazione in italiano e in inglese di numerosi scritti dell’artista, che verranno proposti al pubblico in dialogo con la voce dello stesso Eielson attraverso storiche registrazioni audio. Lo ascolteremo leggere alcune sue poesie, selezionate in relazione ai temi dell’incontro: il dialogo interculturale di “Milano Città Mondo” che ha visto Eielson tra i protagonisti della mostra “Storie in movimento – Italiani a Lima, Peruviani a Milano” e l’attenzione alla figura della donna, protagonista di uno dei suoi più celebri romanzi e performance, “II corpo di Giulia-no”.
A cura di Archivio Jorge Eielson e Centro Studi Jorge Eielson