1046 events found.

Acqua passata, Acqua di Colonia

giovedì 26 gennaio ore 18.30
sede: Spazio delle Culture Khaled al-Asaad

Incontro sul colonialismo italiano e lo stereotipo africano con la scrittrice Igiaba Scego e con la Compagnia Frosini/Timpano.
“Noi siamo colonialisti? Lo siamo stati? Che ne sappiamo? E che c’entriamo? E oggi cosa siamo?
La Compagnia teatrale Frosini/Timpano e Igiaba Scego, scrittrice e giornalista molto legata alla tematica coloniale, incontrano il pubblico per parlare del rimosso del colonialismo italiano e dello stereotipo sull’Africa, due tematiche di grande attualità su cui si basa Acqua di colonia, ultimo spettacolo della compagnia che sarà in scena il 30 e 31 gennaio 2017 al PimOff.
Igiaba-Scego-2-®Simona-Filippini2

Back of the black

Visita Guidata alla mostra tematica (60’)
Giovedì 26 gennaio ore 19.30

L’hip pop, la moda Armani, le infinite donne, Charlie Parker. Queste sono solo alcune delle passioni di un ragazzo tormentato da un sentimento di inadeguatezza per il colore della sua pelle e dal fortissimo desiderio di affermarsi nel mondo dell’arte e di raggiungere la celebrità.
In questa visita, anche grazie alle parole dell’artista e di chi l’ha conosciuto, osserveremo come le sue opere siano una sintesi di vissuto autobiografico, denuncia sociale, orgoglio nero e ricerca della propria identità che, uniti ad un talento innato e primitivo, rendono Basquiat portavoce di questioni sociali e culturali estremamente attuali.
Costo: 19 euro per persona (ingresso + visita guidata), prenotazione consigliata.
Acquista qui

Basquiat e i segni della città – conferenza

Giovedì 26 gennaio ore 18.30
Auditorium Mudec

Relatore: Vincenzo Trione
Capienza della sala: 200 pax (ad esaurimento posti)
Ingresso: gratuito su prenotazione

Jean-Michel Basquiat e New York. Momenti di un’avventura che conduce dalla strada al sistema dell’arte. Racconto di contraddizioni destinate a rimanere irrisolte.

Prenota ora

Jean Michel Basquiat

Visita Guidata alla mostra (60’)
Sabato 28 gennaio alle 16.30

Come ogni artista “maledetto” Jean-Michel Basquiat, scomparso nel 1988 a soli 27 anni, è riuscito nell’arco brevissimo di pochi anni a costruire una leggenda attorno alla sua figura e alla sua arte.
In modo diretto e apparentemente infantile Basquiat è stato in grado di portare all’attenzione del grande pubblico tematiche essenziali sull’identità umana e sulla questione dolorosa e aperta della razza. È stato un personaggio fondamentale nella storia contemporanea americana perché capace di intrecciare, unico per quei tempi, l’energia urbana dannata di New York con le sue radici africane segnate dalla schiavitù e dalla diaspora.
Costo: 19 euro per persona (ingresso + visita guidata), prenotazione consigliata
Acquista qui

VISITA ANIMATA PREISTORICA

Visita animata 75’
Domenica 29 gennaio ore 11.00 e 15.30
Famiglie con bambini 6 – 11 anni

La storia della nostra specie è stata una grande avventura, e come tale è stata ricca di colpi di scena, pericoli, conquiste e grandi viaggi. Visitando la mostra le famiglie potranno ripercorrere questo cammino, scoprendo strumenti e conquiste che hanno permesso ai nostri antenati di sopravvivere in un mondo decisamente più pericoloso del nostro!
Costo: 14 € a bambino – 19 euro adulto (ingresso+attività), prenotazione consigliata.
Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito www.ticket24ore.it o chiamando l’infoline 02.54917. Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.
Acquista qui

AVVENTURE PREISTORICHE

Visita animata + laboratorio (90′)
Domenica 29 gennaio 2017 ore 10.30 e 15.00
Famiglie con bambini 6 – 11 anni

Se siamo qui, oggi, è perché per milioni di anni i nostri antenati hanno affrontato incredibili avversità e pericoli, cavandosela spesso per il rotto della cuffia, grazie alle nostre caratteristiche speciali e alle nostre conquiste culturali, ma anche a molta fortuna! Conquistiamo passo dopo passo, in questa avventurosa visita-gioco, tutti i requisiti che ci permetteranno di “sopravvivere” fino al presente e di scoprire un affascinante reperto sepolto… al MudecLab!
Costo: 14 € a bambino – 19 euro adulto (ingresso+attività), prenotazione consigliata.
Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito www.ticket24ore.it o chiamando l’infoline 02.54917.
Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.
avventure-preistoriche

Workshop di Leone Contini

Mercoledì 1 febbraio dalle 10,00 alle 18,00
e giovedì 2 febbraio dalle 12.30 alle 17,30
Sede: Mudec

Milano Città Mondo #02 Cina – Workshop

In occasione del progetto MILANO CITTA’ MONDO #02 CINA Mudec e Ufficio Reti e Cooperazione Culturale del Comune di Milano presentano due giornate di workshop dell’artista Leone Contini.
Wō wō wō – o 喔喔喔 – è l’onomatopeica cinese per il chicchirichì italiano, ed è un omaggio all’imminente avvento dell’anno del Gallo nel calendario cinese. Il laboratorio si rivolge ad artisti, etnografi e a chiunque sia interessato alla negoziazione delle identità attraverso il medium del cibo. Wō wō wō si sviluppa in due giornate di laboratorio, per concretizzarsi in un’azione partecipata incentrata sulla preparazione collettiva di un “banchetto cinese sincretico”, con particolare attenzione al raviolo (jiǎozi), piatto tipico del capodanno, e alle verdure cinesi a “km 0” coltivate intorno a Milano. Il processo si articolerà attraverso l’esperienza diretta del campo, la così detta chinatown milanese, e il “fare” culinario, all’interno del MUDEC, ma sarà anche accompagnato da una riflessione teorica inerente le “poetiche” dell’alterità culturale nella società diasporica contemporanea, a cavallo tra lavoro etnografico e pratiche creative.
Giovedì 2 febbraio ore 17,30 conclusione del workshop con libera apertura al pubblico: preparazione dei ravioli cinesi e, a seguire, assaggio dei prodotti realizzati
Partecipazione al workshop libera fino ad esaurimento posti
Info e prenotazioni obbligatoria: C.MuseoCulture@comune.milano.it
SCARICA QUI LA IL CALENDARIO DELL’EVENTO

INCONTRO DI AVVICINAMENTO ALLA MOSTRA KANDINSKIJ, IL CAVALIERE ERRANTE

Mercoledì 1 febbraio
ore 16.00

Un incontro aperto a tutti per una speciale anteprima della mostra “Kandinskij, il cavaliere errante. Viaggio verso l’astrazione” che aprirà le porte al Mudec dal 15 marzo 2017.
I curatori dell’esposizione presenteranno il cuore del progetto che accosta opere provenienti dai più importanti musei russi, alcune delle quali mai viste prima in Italia, a esempi della cultura popolare, che influenzò in maniera decisiva l’immaginario visivo e la poetica dell’artista.
Una mostra arricchita da coinvolgenti apparati multimediali progettati appositamente per permettere al visitatore di “entrare” nei dipinti astratti e percorrerli.
La mostra sarà aperta al Mudec – Museo delle Culture
dal 15 marzo al 9 luglio 2017


Prenota qui

Workshop di Leone Contini

Mercoledì 1 febbraio dalle 10,00 alle 18,00
e giovedì 2 febbraio dalle 12.30 alle 17,30
Sede: Mudec

Milano Città Mondo #02 Cina – Workshop

In occasione del progetto MILANO CITTA’ MONDO #02 CINA Mudec e Ufficio Reti e Cooperazione Culturale del Comune di Milano presentano due giornate di workshop dell’artista Leone Contini.
Wō wō wō – o 喔喔喔 – è l’onomatopeica cinese per il chicchirichì italiano, ed è un omaggio all’imminente avvento dell’anno del Gallo nel calendario cinese. Il laboratorio si rivolge ad artisti, etnografi e a chiunque sia interessato alla negoziazione delle identità attraverso il medium del cibo. Wō wō wō si sviluppa in due giornate di laboratorio, per concretizzarsi in un’azione partecipata incentrata sulla preparazione collettiva di un “banchetto cinese sincretico”, con particolare attenzione al raviolo (jiǎozi), piatto tipico del capodanno, e alle verdure cinesi a “km 0” coltivate intorno a Milano. Il processo si articolerà attraverso l’esperienza diretta del campo, la così detta chinatown milanese, e il “fare” culinario, all’interno del MUDEC, ma sarà anche accompagnato da una riflessione teorica inerente le “poetiche” dell’alterità culturale nella società diasporica contemporanea, a cavallo tra lavoro etnografico e pratiche creative.
Giovedì 2 febbraio ore 17,30 conclusione del workshop con libera apertura al pubblico: preparazione dei ravioli cinesi e, a seguire, assaggio dei prodotti realizzati
Partecipazione al workshop libera fino ad esaurimento posti
Info e prenotazioni obbligatoria: C.MuseoCulture@comune.milano.it
SCARICA QUI LA IL CALENDARIO DELL’EVENTO

Factory Girl – proiezione

Giovedì 2 febbraio ore 19.30, auditorium Mudec
(v.o. con sottotitoli italiani)

Anno di produzione: USA 2006
Regia di George Hickenlooper. Con Sienna Miller, Guy Pearce, Hayden Christensen, Jimmy Fallon
Musiche: Brian Keane
Casa di produzione: High Line Productions, Steeplechase Films, Thirteen/WNet
Durata: 90”
Capienza della sala: 200 pax (ad esaurimento posti)
Ingresso: gratuito su prenotazione

Trama
La corsa furiosa verso la fama e il declino della bellissima e carismatica Edie Sedgwick (Sienna Miller – “Alfie”, “Casanova”, “South Kensington”), una delle più grandi icone della cultura pop americana. Fu proprio in seguito all’incontro con Andy Warhol (Guy Pearce – “Memento”, “Regole d’onore”, “Il conte di Montecristo”), antieroe per eccellenza ed esponente della contro-cultura, che la vita di Edie cambiò radicalmente catapultandola al centro di un universo artistico rivoluzionario, fatto di sesso ed eccessi, destinato a sfuggire al suo controllo.
Trailer
Prenota ora