A-Linolenic Acidum & Rhaphidophora Tetrasperma

Autore: Fabio Petani
Titolo: A-Linolenic Acidum & Rhaphidophora Tetrasperma
Datazione: 2021
Collocazione: via Appennini ang. via Consolini

In alto: Fabio Petani, A-Linolenic Acidum & Rhaphidophora Tetrasperma, 2021, via Appennini ang. via Consolini, Milano, foto Andrea Scuratti – Comune di Milano.

L’opera è stata realizzata nell’ambito del progetto M.A.N.I (Milano Arte Natura Inclusione), un programma di riqualificazione urbana voluto dalla Fondazione Arrigo e Pia Pini con il patrocinio del Comune di Milano. L’idea alla base dell’opera rientra nel percorso artistico di Fabio Petani, ben chiaro e definito fin dai suoi esordi.

Elementi cardine sono la chimica e il legame con il luogo dove sorge l’opera. La prima parte del titolo, A-Linolenic Acidum, è infatti un componente chimico dell’olio di lino che veniva estratto nel celebre “Molino Dorino” del quartiere; il suo nome viene scritto all’interno della facciata in modo da instillare curiosità nello spettatore che, cercando il significato delle parole, può scoprire qualcosa del suo quartiere. Le due piante scelte come soggetto sono la Monstera Deliciosa e la Rhaphidophora Tetrasperma, molto simili tra loro e spesso confuse una per l’altra; l’artista sfrutta questa somiglianza per veicolare un messaggio di bellezza nella diversità: anche se due cose sembrano uguali, ognuna ha le sue caratteristiche e specificità.

Nonostante l’idea originaria prevedesse le nuance del marrone per adattarsi meglio ai colori dei palazzi circostanti, la composizione che vediamo oggi è stata realizzata con i toni del verde, coordinandosi bene con le aiuole della zona. I cerchi e le linee si distaccano dal tema dell’opera ma rientrano nella cifra stilistica di Petani; in generale il cerchio, la pianta, la linea rossa e l’elemento chimico sono il suo tratto distintivo, che ripete in tutte le opere.

Top

campus