AL MUDEC FIORISCE UN ALBERO ALTO 6 METRI, FIRMATO ALESSANDRO MENDINI

In occasione del Fuorisalone 2017 il MUDEC inaugura la scultura stilematica dell’architetto Alessandro Mendini.

Il MUDEC, vero e proprio hub di innovazione e punto di riferimento anche per il design, incontra quest’anno alla perfezione lo spirito culturale, artistico e innovativo che anima da sempre il Fuorisalone milanese, ospitando nel suo spazio esterno a partire da martedì 4 aprile un vero e proprio albero “stilematico”, firmato dall’architetto Alessandro Mendini.
La scultura sarà visitabile al pubblico del MUDEC e a tutti i milanesi fino al 9 luglio 2017.

L’opera di Alessandro Mendini si sposa in pieno con l’anima del MUDEC, che in questi mesi ospiterà nelle sue sale la mostra “Kandinskij, il cavaliere errante. In viaggio verso l’astrazione”. Proprio all’artista russo e alla connessione tra pittura, scultura e architettura è ispirata l’opera dell’albero stilematico. “Questa scultura è frutto di un’empatia da me sempre avuta con il mondo di Kandinskij. Pure essendo il riferimento del tutto indiretto, l’immagine di questo albero geometrico rimanda ai segni di questo grande artista”, racconta della sua opera site-specific l’architetto, designer e artista di fama mondiale Alessandro Mendini.

Il totem è un omaggio alla complessità simbolica che spesso si cela nell’oggetto più semplice e comune. Un preludio di mondo che accompagna il visitatore dall’esterno del MUDEC all’interno dei suoi spazi espositivi.
La collaborazione quarantennale che Mendini ha con la società Abet Laminati, che lo supporta da sempre nelle sue architetture coloratissime con i propri materiali laminati, ha permesso anche questa volta di creare un connubio virtuoso tra impresa privata e artista a favore dell’arte e del design, che trovano nel MUDEC il luogo della cittadinanza in cui meglio si incontrano e dialogano uomini e culture.

In occasione del Fuorisalone il Design Store del MUDEC si colora di materiali e forme dall’estetica giocosa e libera, uniti sotto il comune denominatore del tema del circo. “Circus Show” è il titolo di questo allestimento primaverile, annunciato dalle grandi lettere di metallo con lampadine e dalle scimmie di Marcantonio Raimondi Malerba arrampicate negli angoli dello store, entrambe prodotte da Seletti. La linea Circus di Alessi, ideata dal designer Marcel Wanders, richiama la geometria e i colori circensi. Le porcellane raffinate di Lladrò trasformano una classica lampada con paralume in un pagliaccio dall’ampio cappello. Statuette di acrobati e ballerine dipinte a mano danzano sui tavoli dello Store. Ad impreziosire l’esposizione, le splendide ceramiche del laboratorio milanese Paravicini: la serie di piatti serigrafati illustra trapezisti sospesi nel vuoto, scimmie e orsi da circo. Le sedute Rabbit di Stefano Giovannoni e gli sgabelli Tab.u di Bruno Rainaldi rigorosamente gold diventano sculture specchianti.

fuorisalone

fuorisalone

circus show Design store

 

Top

popup