MILANO FILM FESTIVAL

Venerdì 9 settembre 2016 ore 17.00

Sede: Auditorium
Nell’ambito del Milano Film Festival – Concorso Internazionale Cortometraggi

SHANGHAI, BAKU / 20’/ Fil Production
Un intrigo d’amore, un ricatto e un ragazzino ficcanaso che gira con la sua videocamera a Shanghai, la periferia di Baku, capitale dell’Azerbaijan, sono gli ingredienti per un film che sembra improvvisato, ma è scritto con intelligenza. Tra vodka e insulti, il ritratto di un modo di vivere folle e poetico.

THINGS USED TO BE HIDDEN / 4’/Royal College of Art
Cosa succederebbe se, all’improvviso, un inaspettato disastro togliesse a tutti gli esseri umani la possibilità di discernere le proprie percezioni; se ogni filtro emozionale tra la realtà esterna e l’io si annullasse, come cambierebbero le nostre vite? Things Used to Be Hidden è un mockumentary animato sulla consapevolezza del sé e i paradossi che sorgono quando i suoi confini si sfumano.

SO GOOD TO SEE YOU / 10’/Quinn Meyers
Una semplice gita fuori porta si trasforma per una coppia in un thriller tragicomico sulle relazioni. Un errore di distrazione costringe i due protagonisti ad un confronto senza filtri con gli amici di sempre. In un crescendo di tensione, lo scenario spaventoso non risparmia i dettagli più realistici, ma che liberazione!

ISABELLA MORRA / 22’/Le Fresnoy
Un complesso residenziale brulica delle voci di un gruppo di ragazzini: risse, insulti, e la storia – raccontata con sadica lucidità – di un’amica rapita e uccisa. Anarchico cinéma vérité che mescola un inno alla libertà dell’infanzia e la rielaborazione del mito di una poetessa cinquecentesca.

CHANGE IN THE WEATHER / 17’/Muiris Crowley, Tell Me Pictures Ireland
La vita di Michael trascorre tranquilla in una piccola città dell’Irlanda rurale. Ma dovrà far fronte a un cambiamento improvviso nel suo stile di vita riservato e cauto, che lo porterà a una crisi personale e a una decisione importante.


Madame B, histoire d’une Nord-Coréenne/ 72’/ Zorba Production (seguito dalla presentazione di Libertà di migrare di Valerio Calzolaio, Telmo Pievani. A cura di Libreria Don Durito)
Venerdì 9 settembre 2016 ore 18:30
Sede: Auditorium
Nell’ambito del Milano Film Festival – Colpe di Stato
Straordinario ritratto di Madame B, nord-coreana venduta dagli smugglers a un contadino cinese: la storia di una donna più forte di ogni confine, politico o umano che sia, che la regista coreana Jero Yun ha seguito lungo più di dieci anni.


Under the Shadow/ 83’/ Wigwam Films
Venerdì 9 settembre 2016 ore 21:30
Sede: Auditorium
Nell’ambito del Milano Film Festival – Concorso Internazionale Lungometraggi
Sullo sfondo del conflitto iraniano-iracheno degli anni ’80, una donna ripudiata dalla società a causa degli ideali politici esternati durante la rivoluzione khomeinista deve proteggere se stessa e la figlia dalle forze malefiche che si annidano tra gli anfratti dell’edificio dove abita minacciato dalle bombe.