LE ALLEANZE DEI CORPI

Freedom in the public spherecorpi

Performance finale partecipata e corale a cura di Ariella Vidach Aiep

Giovedì 13 giugno, ore 19

 

Una comunità temporanea di donne cuce i propri desideri allo spazio urbano, in una piazza, un parco, un museo, trasformandosi in una coralità di presenze che si unisce e acquisisce una identità nuova, plurale, che travalica quella dell’individuo singolo e ritrova il suo spazio e il suo diritto a esistere nella la sfera pubblica.

Una performance diventa un rituale che sottolinea la politicità e la performatività intrinseca dell’assembramento temporaneo dei corpi.

Un rosario di carta, elaborato durante il progetto con la collaborazione dell’artista turco tedesca Nezaket Ekici, viene realizzato dall’azione di un gruppo di 15 donne, provenienti da diverse culture e nazionalità, residenti a Milano.  In cerchio, prendendo in mano ogni volta un foglio di carta bianco, enunciano i loro desideri legati alla sfera pubblica, al tema dell’accoglienza, alla relazione con il paese d’origine, e li scrivono simbolicamente attraverso la voce sulla pagina vuota. I fogli vengono poi accartocciati in sfere di carta trasformandosi nei grani di un grande e delicato rosario, sostenuto e intessuto attraversi lunghi aghi da due performer. Un elemento scultoreo e fragile allo stesso tempo, che racconta la vulnerabilità della condizione femminile ma che è anche metafora del potere politico e immaginifico delle alleanze nella scrittura di una nuova città.

Progetto a cura di Ariella Vidache Maria Paola Zedda

con la collaborazione di Elisabetta Consonni

Elaborazione artistica del gruppo Le Alleanze dei Corpi con la guida di Nezaket Ekici

con il contributo del Comune di Milano

con il sostegno del MIBAC – Spettacolo dal vivo

 

Ingresso gratuito