Conferenza: esperienze e ipotesi di archeologia nei territori dell’Africa SubSahariana

Giovedì 28 aprile 2016 ore 18.00 – 20.00
Spazio delle Culture

a cura di Arci Darfur

Il Sahara ed i territori del Sahel dall’Atlantico al Mar Rosso, un tempo zone fertili occupate da grandi foreste ricche di animali selvaggi, di floride coltivazioni, con potenti regni i dediti al commercio, alla pastorizia ed all’ agricoltura, attraversate da importanti rotte carovaniere , ora son in via di continua desertificazione per l’abbandono delle terre a causa di guerre e disastri naturali . I graffiti delle rocce, i resti che emergono dal sottosuolo rappresentano però una grande riserva di testimonianze poco esplorate delle civiltà che vi hanno vissuto o che le hanno attraversate.
Di queste storie ci sono pervenute informazioni dagli storici e cronisti greci, romani ed arabi, dai documenti egiziani, dalle testimonianze dei viaggiatori e dei mercanti che hanno permesso di ricostruire eventi sommari. Ora l’archeologia si è rivelata uno strumento importante per ridare consistenza storica, artistica e sociale a molte società che parevano scomparse. In questo senso presentiamo questa proposta a cura di Giulio Calegari – responsabile della sezione di paletnologia del Museo civico di Storia naturale di Milano e socio fondatore del Centro Studi Archeologia Africana – che parlerà dell’importanza delle ricerche archeologiche per la conoscenza delle culture africane ed in particolare illustrerà la sua esperienza di scavi nel Mali . Verranno presentate documentazioni audiovisive.