779 events found.

Esercizi di Meraviglia al Museo

Corso

Sabato 10 marzo 2018
Ore: 11-18
Corso di formazione a cura di innovActionCult presso MUDEC – Museo delle culture, Milano.

Un laboratorio per educare alla bellezza, perché la visita al museo si trasformi in un’esperienza d’incontro, crescita e meraviglia.

A chi è rivolto: operatori museali, educatori, insegnanti, aperto a tutti coloro che intendono esplorare un nuovo approccio per educare con l’arte.

Quando:

  • Workshop L’esperienza delle emozioni al museo a cura di Marco Peri
    Sabato 10 marzo 2018 dalle h 11 alle h 18
    Secondo il metodo dell’educare con l’arte, education through art, il workshop stimola la partecipazione attiva dei partecipanti sollecitando il potenziale creativo, percettivo e sensoriale. Il workshop si svolge a contatto vivo e diretto con le collezioni etnografiche del MUDEC di Milano.
  • Workshop I colori cantano. L’arte nel sentire dei piccoli a cura di Barbara Bertoletti
    Domenica 11 marzo 2018 dalle h 10 alle h 17
    Percorso di riflessione in relazione ad infanzia e beni culturali.

Posti limitati iscrizioni entro il 28 febbraio 2018

Per info e prenotazioni: info@innovactioncult.com

Un progetto di:
LOGO-IAC

Frida Kahlo. Oltre il mito: visita guidata

FRIDA_Banner_Sito_Mudec_ITA_M_883x446Sabato 10 marzo
Ore: 16.45
Visita guidata (60’)

Celebrata e mitizzata come icona femminile dell’arte del novecento la figura di Frida Kahlo resiste ogni tentativo di semplificazione. Un enigma che trascende il suo romanzo biografico, ma che la ricchissima raccolta di opere, fotografie e documenti inediti permetterà di sondare in tutta la sua eccezionale profondità, in un tentativo di risalire alla linfa rivoluzionaria della sua iconografia. Dai suoi contatti con le avanguardie europee, in special modo il surrealismo, alla sua radice messicana e al suo impegno politico seguiremo la parabola di una personalità multiforme in grado di sfidare ogni convenzione della sua epoca e di disegnare con la sua opera le tensioni e i conflitti che attraversano il “secolo breve”.

Tutti i giovedì alle h 19.30 e tutti i sabati alle h 16.45

Costo: € 20 adulti (ingresso + attività)

Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito www.ticket24ore.it o chiamando l’infoline 02.54917. Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.

Fiesta con Frida!

Sabato 10 marzo
Ore: 15.15
Visita animata + laboratorio (90’)
Famiglie con bambini 6/11 anniFRIDA_Banner_Sito_Mudec_ITA_M_883x446

La vivacità dei colori, i profumi, gli animali e le piante dalle forme bizzarre: immagini strane e meravigliose che permeano la cultura messicana e che sono uno degli ingredienti fondamentali dell’arte di Frida. In mostra i ricordi dell’artista, custoditi all’interno di una valigia speciale, ci inviteranno ad osservare le sue opere e le sue fotografie. In laboratorio parteciperemo all’allestimento di un’autentica ed esuberante festa ricreando le vivaci e allegre atmosfere del suo paese natale, fra scheletri danzanti, tessuti sgargianti, frutti e fiori! Infine tutte le famiglie potranno lasciare la loro traccia sul Frida Wall, il murales del MUDEC Lab che omaggia la grande artista!

Tutti sabati alle ore 15.15
Tutte le domeniche alle ore 11.15 e alle ore 15.15

Costo: € 15 (bambini 6-11); € 20 adulti (ingresso + attività)

Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito http://www.mudec.it/ita/online-tickets/ o chiamando l’infoline 02.54917. Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.

VIAJO SOLO. Incontrando Frida Kahlo

Venerdì 9 marzo
Ore: 19.30 e 21
Pacchetto Teatrodanza (60’) datato + biglietto della mostra open

Venerdì 9, Sabato 10, Domenica 11 marzo 2018

I replica ore 19.30
II replica ore 21.00
2018. Museo delle culture di Milano. Una giovane studentessa si concede una giornata di solitudine al Museo. L’esposizione di quel giorno è dedicata alla pittrice messicana Frida Kahlo. Il Mito dell’artista che ha fatto del suo corpo e delle sue vicende personali un’opera d’Arte è attraente e destabilizzante. Eppure per la giovane studentessa questo incontro rappresenta qualcosa di più. Attraverso la fessura di una tela, la ragazza compie un viaggio in un mondo altro, animato da suoni, pensieri, oggetti e parole della pittrice messicana Frida Kahlo. È il regno della Donna che vive oltre il Mito dell’Artista.

Costo pacchetto TEATRODANZA  + MOSTRA BIGLIETTO OPEN
Intero: 37 euro prevendita inclusa
Ridotto: 30 euro prevendita inclusa - Minori di 27 anni, over 65, persone con disabilità legge 104 (con accompagnatore omaggio), gruppi di minimo 15 persone.

Il biglietto OPEN dà diritto all’ingresso alla mostra in un giorno a propria scelta, all’orario desiderato evitando eventuali code e senza prenotazione. Il biglietto sarà utilizzabile dal 1 febbraio al 3 giugno 2018, e comunque dal giorno successivo a quello di acquisto.

Per lo spettacolo teatrale il biglietto è datato e si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito www.ticket24ore.it o chiamando l’infoline 02.54917. Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.

 

VIAJO SOLO. Incontrando Frida Kahlo
Una produzione di Pleiadi Art Productions, Campsirago Residenza
Liberamente ispirato ai testi delle lettere di Frida Kahlo
Regia e drammaturgia: Mariasofia Alleva
Movimento scenico: Chiara Michelini
Con: Chiara Ameglio e Maria Dolores Marrero
Sound design: Diego Dioguardi
Scene e costumi: Stefania Coretti
Light design e composizione scenica: Michele Losi
Organizzazione: Giulia Mereghetti
Promozione: Giulia Di Cio

Frida Kahlo. Oltre il mito: visita guidata

FRIDA_Banner_Sito_Mudec_ITA_M_883x446Giovedì 8 marzo
Ore: 19.30
Visita guidata (60’)

Celebrata e mitizzata come icona femminile dell’arte del novecento la figura di Frida Kahlo resiste ogni tentativo di semplificazione. Un enigma che trascende il suo romanzo biografico, ma che la ricchissima raccolta di opere, fotografie e documenti inediti permetterà di sondare in tutta la sua eccezionale profondità, in un tentativo di risalire alla linfa rivoluzionaria della sua iconografia. Dai suoi contatti con le avanguardie europee, in special modo il surrealismo, alla sua radice messicana e al suo impegno politico seguiremo la parabola di una personalità multiforme in grado di sfidare ogni convenzione della sua epoca e di disegnare con la sua opera le tensioni e i conflitti che attraversano il “secolo breve”.

Tutti i giovedì alle h 19.30 e tutti i sabati alle h 16.45

Costo: € 20 adulti (ingresso + attività)

Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito www.ticket24ore.it o chiamando l’infoline 02.54917. Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.

IL MESSICO AL MUDEC – Riti e pratiche cerimoniali della cultura maya

ANTENATI_MayaGiovedì 8 marzo
Orario: 18.30
Sede: Sala Khaled al-Asaad

Prof.ssa Michela Craveri, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
“Riti e pratiche cerimoniali della cultura maya”

La conferenza si propone di mettere in luce la continuità e il ruolo delle pratiche rituali maya nel mondo messicano e centroamericano contemporaneo, studiandone le evoluzioni dalle evidenze preispaniche attraverso la storia coloniale.

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

 

Louvre 2.0. Alla scoperta di Khorsabad, la grande capitale assira di Sargon II

LOUVRE-IULMx628

Mercoledì 7 marzo
Ore: 17.30
Sede: Spazio delle Culture “Khaled al-Asaad”

Conferenza di Ariane Thomas

Khorsabad, l’antica Dûr-Sharrukin, si trova nell’Iraq settentrionale non lontano da Mosul. Costruita da Sargon II (721-705 a.C.) fu la capitale dell’impero neo-assiro per meno di venti anni e alla morte del sovrano, il figlio Sennacherib la abbandonò per trasferire la sua residenza a Ninive. Duemilacinquecento anni più tardi, nel 1843, Khorsabad fu il primo sito archeologico del Vicino Oriente ad essere scavato, riportando alla luce il Palazzo Reale decorato da sculture e rilievi monumentali, molti dei quali vennero esposti al Museo del Louvre, nel «museo assiro» aperto per la prima volta nel 1847. Nel 2015 il Louvre avvia un grande progetto di ricostruzione virtuale per comunicare al meglio e contestualizzare le importantissime collezioni di questo sito presenti nel museo. Un modo innovativo per sensibilizzare il pubblico al valore della civiltà mesopotamica in contrapposizione alle distruzioni recenti perpetrate dal fondamentalismo dell’Isis.

 

Ariane Thomas è dottore in Archeologia Orientale alla Université de la Sorbonne–Paris IV e conservatore incaricato delle Collezioni Mesopotamiche del Dipartimento di Antichità Orientali del Musée du Louvre, dopo essere stata Assistente del Responsabile del Servizio dei Musei della Direzione Regionale degli Affari Culturali dell’Ile-de-France. Insegna alla Scuola del Louvre ed è membro di diverse missioni archeologiche nel Vicino Oriente. Ha curato recentemente una grande mostra sulla Mesopotamia al Louvre-Lens (novembre 2016 – gennaio 2017) e una sulla musica nell’antichità (Louvre-Lens, Caixa Barcellona e Madrid, settembre 2017 – settembre 2018) ed è responsabile di vari progetti di ricerca sulle collezioni mesopotamiche del Louvre.

 

Evento realizzato in collaborazione con IULM

Accesso gratuito sino ad esaurimento dei posti disponibili

VISIONI D’ARTE

Visioni_dArte_cementoDomenica 4 marzo
Orario: 16.30
Sede: Auditorium Mudec

“Un cemento molto armato. Architettura e design, la scienza del classico”
L’Associazione Culturale Silvia Dell’Orso nell’ambito del palinsesto Novecento Italiano, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, presenta la tradizionale assegna cinematografica che porta in scena film e documentari di divulgazione dei beni culturali. In questo terzo appuntamento “Un cemento molto armato. Architettura e design, la scienza del classico” si svilupperà l’argomento dell’architettura del primo ‘900 italiano, attraverso il racconto di grandi protagonisti come Ponti e Nervi, nonché di una generazione di modernisti che si ispirarono al Razionalismo di Le Corbusier e Gropius. Tecnica e rigore formale accompagnano l’avvento del design ad opera dei fratelli Castiglioni e la messa a punto di una scienza delle costruzioni pensata per il cemento armato.

Amare Giò Ponti
(30’), Italia, 2015, di Francesca Molteni, © e gentile concessione di Muse – Factory of projects

Ritratti contemporanei. Pier Luigi Nervi
(17’), Italia, 1970, di Arnaldo Genoino

Architettura italiana fra le due guerre
(39), Italia, 1976, di Anna Zanoli; regia di Maurizio Cascavilla

I fratelli Castiglioni
(9’), Italia, 1967, di Bruno Munari e Marcello Piccardo, © e gentile concessione Promovideo di Andrea Piccardo

 

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Fiesta con Frida!

Domenica 4 marzo
Ore: 11.15 e 15.15
Visita animata + laboratorio (90’)
Famiglie con bambini 6/11 anniFRIDA_Banner_Sito_Mudec_ITA_M_883x446

La vivacità dei colori, i profumi, gli animali e le piante dalle forme bizzarre: immagini strane e meravigliose che permeano la cultura messicana e che sono uno degli ingredienti fondamentali dell’arte di Frida. In mostra i ricordi dell’artista, custoditi all’interno di una valigia speciale, ci inviteranno ad osservare le sue opere e le sue fotografie. In laboratorio parteciperemo all’allestimento di un’autentica ed esuberante festa ricreando le vivaci e allegre atmosfere del suo paese natale, fra scheletri danzanti, tessuti sgargianti, frutti e fiori! Infine tutte le famiglie potranno lasciare la loro traccia sul Frida Wall, il murales del MUDEC Lab che omaggia la grande artista!

Tutti sabati alle ore 15.15
Tutte le domeniche alle ore 11.15 e alle ore 15.15

Costo: € 15 (bambini 6-11); € 20 adulti (ingresso + attività)

Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito http://www.mudec.it/ita/online-tickets/ o chiamando l’infoline 02.54917. Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.

MUSEO SEGRETO

ASMAT_Banner_evDomenica 4 Marzo
Sede: Spazio delle Culture “Khaled Al-Asaad”

In occasione di Museo city, il Mudec partecipa a Museo Segreto esponendo per la prima volta il servizio da tavola appartenuto alla famiglia Durini. Composto da 171 pezzi, il servizio Durini è di manifattura giapponese, questo rispecchia il gusto delle famiglie nobili dell’epoca, ma allo stesso tempo è un pregevole esempio di come i manufatti giapponesi cambiavano per affacciarsi al commercio e quindi al gusto europeo.

Saranno inoltre previste delle visite guidate gratuite alla mostra “Eravamo cacciatori di teste. Riti, vita e arte delle popolazioni Asmat” alle ore 16.

Prenotazione obbligatoria  inviando una mail a c.museoculture@comune.milano.it