838 events found.

IL MESSICO AL MUDEC – Frida Kahlo. Tra contemporaneità e recupero del passato

Giovedì 17 maggio
Orario: 19.00
Sede: Auditorium Mudec

Mario Sartor
“Frida Kahlo. Tra contemporaneità e recupero del passato”

Docente di arte latinoamericana all’Università di Udine, affronterà il rapporto tra Frida e il suo paese di origine.

Non c’è dubbio che Frida Kahlo sia da almeno venticinque anni agli onori delle cronache, delle gallerie e delle mostre, con una intensità crescente. Al contempo è stata sottoposta a una disamina critica che ha cercato di metterne a fuoco la figura di donna e di artista della contemporaneità. Interpretata come una donna schiva e ritirata dalla mondanità, forse per una lettura letterale della sua corrispondenza e dei suoi diari che la rappresenta spesso in atteggiamento adorante nei confronti dell’ingombrante marito, emerge oggi il suo conclamato dolore fisico e intimo. Per ripensare un percorso critico e storiografico è opportuno partire dalla conoscenza dei suoi contemporanei, che ci permette oggi una nuova percezione della sua figura.

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

 

CONFERENZA DI PRESENTAZIONE PALINSESTO MOSTRE MUDEC 2018-2019

CARD-16-MAGGIO2Mercoledì 16 maggio
Ore: 16.30

Il MUDEC organizza un incontro di presentazione dedicato a docenti, capigruppo e guide per presentare il palinsesto mostre in programma nella stagione 2018/2019. Il racconto dei progetti espositivi dell’autunno verrà narrato direttamente dalla voce dei curatori.

Queste le prossime Mostre in programma:

MODIGLIANI ART SHOW – dal 20 giugno al 4 novembre 2018
Un affascinante racconto ricostruito attraverso immagini, suoni, musiche, evocazioni e suggestioni che ricompone davanti agli occhi del visitatore l’universo dell’artista, pittore e scultore, e gli permette di proiettarsi nel contesto parigino di cui Modigliani -l’artista maledetto per eccellenza- fu assoluto protagonista.

PAUL KLEE – dal 31 ottobre 2018 al 3 marzo 2019
Il progetto intende affrontare una prospettiva inedita dell’opera di Klee, artista dalla multiforme personalità, non solo pittore, ma anche musicista e teorico di grande forza, con l’obiettivo di posizionare l’attività dell’artista all’interno del fermento primitivista che ha visto le arti e le culture etnografiche esercitare una particolare fascinazione sulle avanguardie europee del XX secolo.

GEOGRAFIE DEL FUTURO, un progetto che vuole raccontare una nuova idea di geografia, forse la più attuale e labile delle discipline, in un mondo che sembra diventare sempre più piccolo grazie alla tecnologia e i luoghi e i non luoghi da esplorare diventano sempre più complessi e misteriosi. Lo farà attraverso due progetti espositivi:

CAPITANI CORAGGIOSI, PROTAGONISTI LOMBARDI NELLA STORIA DELL’ESPLORAZIONE DEL ‘900 -dal 27 settembre 2018 al 10 febbraio 2019
Narra di una esplorazione del nostro Pianeta ancora prevalentemente fisica e che avviene nel corso del XX secolo.

BANKSY – dal 21 novembre 2018 al 31 marzo 2019
Una mostra sulla street art, fenomeno multiculturale mondiale, e sul lavoro di Banksy, straordinariamente creativo e irriverente, ha come componente fondamentale la relazione con il paesaggio sociale nel quale si esprime, spesso in zone di conflitto, dove anche la politica e le istituzioni faticano ad arrivare.
Alla conferenza verranno ammessi solo i docenti, i capigruppo e le guide accreditate. Potranno essere richiesti in sede di accredito i documenti che attestino l’appartenenza alle categorie indicate.

Prenota ora

SPECIALE FESTA DELLA MAMMA. STORIE DI MAMME, STORIE DI OGGETTI

Domenica 13 maggio
Ore: 15.15
Visita animata all’interno della collezione permanente (90’)

Famiglie con bambini 6/11 anni

Fra le sale della collezione permanente seguiremo il racconto di mamme da tutto il mondo e dei loro meravigliosi manufatti. Dalle mamme coccodrillo del Nilo, a Hina la Signora della Luna polinesiana, a Mama Cocha, l’antica dea inca delle acque, dei mari e dei pesci.
In laboratorio una straordinaria cassettiera ci permetterà di rovistare trai i suoi oggetti più curiosi!

Costo: 10 euro a partecipante
Massimo 3 bambini per ciascuna mamma/papà o accompagnatore

Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito www.ticket24ore.it o chiamando l’infoline 02.54917. Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.

Festival Internazionale di Poesia di Milano

Domenica 13 maggioMUDEC_Poesia2

Il Festival Internazionale di Poesia di Milano, giunto alla sua terza edizione, si riconferma come un avvenimento da non perdere.
60 gli eventi in programma per il 12 e 13 maggio. Poesia in forma di arte, danza, canto, musica, gioco, narrazione, ascolto…Poesia sussurrata, stesa, scritta, disegnata, dipinta, dattilografata, perfino “passeggiata”.
Un intero weekend con il Festival Internazionale di Poesia di Milano, al MUDEC, per costruire insieme la nostra Città Invisibile.

Ingresso gratuito. Clicca qui per scoprire di più.

Festival Internazionale di Poesia di Milano

MUDEC_Poesia2Sabato 12 maggio

Il Festival Internazionale di Poesia di Milano, giunto alla sua terza edizione, si riconferma come un avvenimento da non perdere.
60 gli eventi in programma per il 12 e 13 maggio. Poesia in forma di arte, danza, canto, musica, gioco, narrazione, ascolto…Poesia sussurrata, stesa, scritta, disegnata, dipinta, dattilografata, perfino “passeggiata”.
Un intero weekend con il Festival Internazionale di Poesia di Milano, al MUDEC, per costruire insieme la nostra Città Invisibile.

Ingresso gratuito. Clicca qui per scoprire di più.

 

IL MESSICO AL MUDEC – Frida Kahlo e la fotografia

Martedì 8 maggio
Orario: 18.30
Sede: Auditorium Mudec

Francesca Alfano Miglietti, Denis Curti, Alessandra Bonetti Rubelli
“Frida Kahlo e la fotografia”

L’importanza della fotografia per Frida è evidente nella molteplicità dei suoi ritratti, ossessionata dal desiderio di non scomparire senza lasciare traccia di sé. Fotografata da Tina Modotti, Lucienne Bloch, Imogen Cunningam, Dora Maar, Edward Weston, Leo Matiz, Nickolas Muray, ritratta quasi sempre con i capelli raccolti, neri, a volte con qualche fiore come ornamento e quasi sempre con il costume delle donne di Tehuantepec, come simbolo di bellezza, coraggio, forza e intelligenza. Pochi personaggi come lei riescono a comunicare un intero universo: c’è la madre Terra, il Messico, il ‘900, il femminismo, la disperazione d’amore, la malattia, il coraggio. La stessa cosa si può dire dei suoi ritratti fotografici, che invece di essere semplice corollario alla pittura o documento, diventano faccia speculare del mito.

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

 

Homes. Syrian stories through artists’ eyes – Inaugurazione mostra

Homes_Syrian_Banner_Sabato 5 maggio
Sede: Spazio delle Culture Khaled Al-Asaad
Orario: 17.00, talk aperto al pubblico. 18.00, inaugurazione

Homes. Syrian stories through artists’ eyes
dal 5 maggio al 20 maggio

A seguito di  “Ahora Cuba”, il primo progetto dedicato alla riflessione interculturale e intergenerazionale presentato nel 2017, il Museo delle Culture torna a ospitare un’esposizione dedicata alla riflessione sul valore del dialogo necessario tra le culture e sull’importanza dell’eterogeneità culturale in un contesto di società urbana contemporanea.
L’associazione culturale L’Art9 insieme a Litehouse Gallery presentano il festival artistico “Homes. Syrian stories through artists’ eyes” ideato per dare forme e voce alla cultura siriana al di là dei confini d’origine.

Il Mudec ospita la prima tappa di questo percorso culturale e dal 5 maggio al 20 maggio, presso lo Spazio delle Culture Khaled Al-Asaad, saranno in mostra le opere di: Farah Azrak, Tammam Azzam, Adel Daoud, Araz Farra, Adib Fattal, Manaf Halbanou, Mohammad Labash, Shadi Abou Saada, Mohammad Zaza.

Il progetto apre al pubblico sabato 5 maggio con un talk alle ore 17:00 al quale parteciperanno: Maria Fratelli, Dirigente Unità Case Museo e Progetti Speciali Comune di Milano, Maria Gianniti, giornalista RAI e sarà moderato da Agnese Gallo, co-fondatrice de l’Art9.

 

La visita è libera e gratuita.

SEMINARIO DI PRATICA CALLIGRAFICA

CALLIGRAFIA_27-29.04_Domenica 29 aprile
Sede: Spazio delle Culture “Khaled al-Asaad”
Orari: 15:00-17:00

Seminario di pratica calligrafica (15 partecipanti).
Una mostra a cura dell’Associazione Culturale Shodo.it

L’Associazione culturale “shodo.it, che ha festeggiato il decennale d’attività nel 2017, si occupa di espressione calligrafica e della diffusione dell’arte calligrafica dell’Asia orientale attraverso l’insegnamento, con due scuole, a Milano e a Lugano, e corsi e seminari su tutto il territorio nazionale. Organizza mostre in Europa e i suoi membri partecipano a mostre in Giappone, Cina, Corea e negli Stati Uniti. L’associazione produce testi teorici e didattici sulla calligrafia diffusi anche attraverso il sito www.shodo.it

Per informazioni e prenotazioni: katia@shodo.it

 

 

Fiesta con Frida!

Domenica 29 aprile
Ore: 11.15 e 15.15
Visita animata + laboratorio (90’)
Famiglie con bambini 6/11 anniFRIDA_Banner_Sito_Mudec_ITA_M_883x446

La vivacità dei colori, i profumi, gli animali e le piante dalle forme bizzarre: immagini strane e meravigliose che permeano la cultura messicana e che sono uno degli ingredienti fondamentali dell’arte di Frida. In mostra i ricordi dell’artista, custoditi all’interno di una valigia speciale, ci inviteranno ad osservare le sue opere e le sue fotografie. In laboratorio parteciperemo all’allestimento di un’autentica ed esuberante festa ricreando le vivaci e allegre atmosfere del suo paese natale, fra scheletri danzanti, tessuti sgargianti, frutti e fiori! Infine tutte le famiglie potranno lasciare la loro traccia sul Frida Wall, il murales del MUDEC Lab che omaggia la grande artista!

Tutti sabati alle ore 15.15
Tutte le domeniche alle ore 11.15 e alle ore 15.15

Costo: € 15 (bambini 6-11); € 20 adulti (ingresso + attività)

Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito http://www.mudec.it/ita/online-tickets/ o chiamando l’infoline 02.54917. Possibilità di acquisto in cassa il giorno stesso, salvo disponibilità.

PRIMA DEL DESIGN: ESTETICA DEGLI STRUMENTI DI SCRITTURA IN GIAPPONE

CALLIGRAFIA-28.04
Sabato 28 aprile
Sede: Spazio delle Culture “Khaled al-Asaad”
Orari:  18:00

Conferenza di Carmen Covito “Prima del design: estetica degli strumenti di scrittura in Giappone”.
Una mostra a cura dell’Associazione Culturale Shodo.it

L’Associazione culturale “shodo.it, che ha festeggiato il decennale d’attività nel 2017, si occupa di espressione calligrafica e della diffusione dell’arte calligrafica dell’Asia orientale attraverso l’insegnamento, con due scuole, a Milano e a Lugano, e corsi e seminari su tutto il territorio nazionale. Organizza mostre in Europa e i suoi membri partecipano a mostre in Giappone, Cina, Corea e negli Stati Uniti. L’associazione produce testi teorici e didattici sulla calligrafia diffusi anche attraverso il sito www.shodo.it

Per informazioni e prenotazioni: katia@shodo.it

L’ingresso alle conferenze è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.