144 events found.

Milano Città Mondo #03 Egitto

Nasserev Martedì 19 dicembre

Orario: ore 18.00

Sede: spazio “Khaled al-Asaad”

Nasser, da clandestino a cittadino

Una testimonianza di vita e di speranza, che riesce a raccontare senza ipocrisia e lontano da posizioni ideologiche il tema dell’immigrazione e dei problemi ad esso connessi.

Con Nasser e l’autore del libro Luciano Zanardini.

A cura dell’Associazione italo – egiziana Lotus

 Nasser (Mimmo per gli italiani), immigrato clandestino arrivato dall’Egitto a bordo di un barcone, è riuscito negli anni, non senza fatica, a integrarsi nel tessuto sociale italiano dando lavoro anche ad altre persone. Il giornalista Luciano Zanardini, che lavora come redattore al settimanale diocesano di Brescia La Voce del Popolo e collabora con Vatican Insider, ne ha raccolto la testimonianza in un libro edizioni Paoline, in cui viene raccontato il suo percorso, i suoi sentimenti, la sofferenza. Scrive nella prefazione al libro mons. Gian Carlo Perego: “È un racconto di vita, quello di Nasser, che ci aiuta a leggere nelle migrazioni forzate i sogni, i desideri, le sofferenze e la storia di tanti giovani oggi in viaggio. È un racconto di migranti, caratterizzato non solo dalle difficoltà del viaggio, ma anche dal valore della famiglia, della terra, della storia di chi si mette in cammino e trova spesso la morte, come raccontano le pagine drammatiche del libro sui morti del Mediterraneo (oltre 20 mila dal 1985), ma anche la visione di una meta sperata, accompagnata da un’esperienza di fede, il cui sacrificio incontra spesso l’amicizia, il rispetto: e la diversità, allora, diventa vera ricchezza. Una storia di ieri, ma che continua, con nuovi volti, anche oggi”.

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Milano Città Mondo #03 Egitto

 Underground-Egittoev
Giovedì 14 dicembre

Orario: ore 18.00

Sede: spazio “Khaled al-Asaad”

L’underground in Egitto prima e dopo la rivoluzione

Con Claudia Galal, autrice di “Cairo Calling” ed Elisa Ferrero, autrice di “Kushari. L’Egitto capovolto”. Modera l’incontro Wael Farouq.
Quasi sette anni sono passati dalla rivoluzione del 2011, sette anni di rivolte e capovolgimenti. Che ne è stato della rivoluzione? È stata davvero soffocata, oppure continua in altre forme? Pur scontrandosi con forze autoritarie, la spinta al cambiamento agisce ancora in Egitto. È un pulsare sotto pelle, un fiume carsico, underground, che spesso affiora in superficie e continua a scavare nelle coscienze.

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Racconti dalla valle dei Re

Giovedì 14 dicembre

Orario: ore 17:30

Sede: Mudec Lab

Racconti-dalla-Valle-dei-ReRacconti dalla valle dei Re. Laboratorio di fiabe egiziane a cura dell’Associazione Italeya

All’interno del programma “Milano Città Mondo#03 Egitto”,  il primo laboratorio per bambini a tema: le fiabe egiziane.

“Come tutte le fiabe del mondo, anche quelle egiziane sono state
tramandate di generazione in generazione attraversando deserti e
confini e arricchendo l’immaginario di adulti e bambini.
Tra dune di sabbia, potenti sultani  e coraggiose principesse, i
valori e la magia di queste fiabe giungono oggi al Mudec, accompagnati
dall’associazione italeya sotto forma di racconto, ascolto e
divertenti attività manuali.”

Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria a: c.reticoopculturale@comune.milano.it

Milano Città Mondo #03 Egitto

 Cantieri-MeticcievMartedì 12 dicembre

Orario: ore 18.00

Sede: spazio “Khaled al-Asaad”

Cantieri Meticci presenta Il nostro quartiere di Nagib Mahfuz.

Lettura scenica con musica dal vivo e videodisegni.

A partire dal capolavoro del grande Nagib Mahfuz, premio Nobel per la letteratura, l’attore egiziano Osama Karaman, accompagnato da musicisti e videoartisti, ci farà entrare, alternando l’arabo all’italiano, nella vita e nelle cronache fatte di leggende, ricordi, gesti di quotidiano eroismo e di ordinaria sopraffazione di un tipico quartiere del Cairo.

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Racconti dalla valle dei Re

Martedì 5 dicembre

Orario: ore 17:30

Sede: Mudec Lab

Racconti-dalla-Valle-dei-ReRacconti dalla valle dei Re. Laboratorio di fiabe egiziane a cura dell’Associazione Italeya

All’interno del programma “Milano Città Mondo#03 Egitto”,  il primo laboratorio per bambini a tema: le fiabe egiziane.

Il prossimo sarà il 14 dicembre 2017.

“Come tutte le fiabe del mondo, anche quelle egiziane sono state
tramandate di generazione in generazione attraversando deserti e
confini e arricchendo l’immaginario di adulti e bambini.
Tra dune di sabbia, potenti sultani  e coraggiose principesse, i
valori e la magia di queste fiabe giungono oggi al Mudec, accompagnati
dall’associazione italeya sotto forma di racconto, ascolto e
divertenti attività manuali.”

Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria a: c.reticoopculturale@comune.milano.it

Milano Città Mondo #03 Egitto

 

Mercoledì 29 novembre ore 17.30
Sede: Innovation Center – fronte Mudec534x400_#03egitto
Laboratorio sul linguaggio Hip Hop “Power to the people”

A cura di Amir Issaa, rapper, rappresentante autorevole del meticciato artistico italiano, nomination per la miglior canzone ai “Nastri D’Argento” con “Scialla!”. Con la partecipazione del “Coro dei Leoni” della Scuola Primaria di via Palmieri.
Ingresso libero su prenotazione scrivendo a: c.reticoopculturale@comune.milano.it

Milano Città Mondo #03 Egitto

 

Lunedì 27 novembreAzab.Tozzi

Orario: ore 18.00

Sede: Spazio delle Culture “Khaled al-Asaad”

Il contributo di architetti e artigiani italiani nell’Egitto moderno e contemporaneo

Relazione tra architettura e potere

Relatore: Khaled Azab

Autore di oltre 30 opere sull’architettura e sul patrimonio architettonico tra cui spiccano: Fiqh of Urbanism: Architecture, Society, and State in the Islamic Civilization (tradotto in inglese); La pietra e lo scettro: la relazione fra architettura e potereL’architettura della Moschea di Al-AqsaIl ruolo della giurisprudenza islamica nell’architettura non religiosa nelle città del Cairo e Rosetta all’epoca mamelucca e ottomanaRivolgimenti politici e loro effetti sull’architettura nella città del Cairo dall’epoca Ayyubide all’epoca del Khedivè Ismail

Il Cairo e Alessandria sono tra le città più antiche del mondo, ma la loro storia moderna inizia nel diciannovesimo secolo, quando Mohammed Ali e suo nipote Ismaele decisero la loro costruzione sul modello europeo moderno.

Gli architetti italiani ebbero un grande ruolo in questo rinascimento architettonico che rappresenta uno degli aspetti più importanti della pionieristica modernità egiziana nel mondo arabo e in Oriente.

Il genio creativo dell’ebanista Giuseppe Parvis

Relatrice: Anna Tozzi Di Marco

Gli italiani, distintisi sempre per ingegno e creatività, hanno lasciato molteplici tracce della loro operosità anche all’estero. Tra gli emigranti non vi erano solo persone disagiate economicamente ma anche professionalità e maestranze di alto valore. Nella seconda metà dell’Ottocento uno dei paesi mediterranei d’emigrazione era il florido Egitto, che offriva molte opportunità di lavoro e di affermazione personale. La famiglia Parvis, originaria della Lomellina (che annoverava architetti, ingegneri, medici, giornalisti e cantanti lirici) si distinse in Egitto a partire dal suo capostipite, l’ebanista Giuseppe. Egli si stabilì al Cairo nel 1859 e vi aprì nel giro di pochi anni un mobilificio e poi un negozio, punto di ritrovo della comunità italiana e di chiunque arrivasse nella capitale egiziana. Giuseppe Parvis, seguendo la moda orientalista dell’epoca applicò motivi e simboli egizi ai suoi arredi, e in seguito dopo aver studiato l’arte araba delle moschee, fu l’ideatore dello stile neo-moresco.Con i suoi arredamenti partecipò all’Esposizione Universale a Parigi del 1867 dove vinse la medaglia d’oro, da allora i suoi mobili arredarono le case reali e della nobiltà di tutta Europa. Nel 1881 all’Esposizione Universale di Milano vinse la medaglia d’argento. Un suo mobile è presente nella casa di riposo milanese Giuseppe Verdi.

 Ricercatrice indipendente in antropologia sociale e culturale.
Direttrice della Collana di Studi sull’Islam e le società del Mediterraneo della casa editrice AnankeLab di Torino.
Fondatrice del Centro di Ricerche in Tanatologia Culturale, piattaforma digitale di studi, www.lacittadeimorti.com

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Racconti dalla valle dei Re

Giovedì 23 novembre

Orario: ore 17:30

Sede: Mudec Lab

Bambini dai 3 ai 6 anni

Racconti-dalla-Valle-dei-ReRacconti dalla valle dei Re. Laboratorio di fiabe egiziane a cura dell’Associazione Italeya

All’interno del programma “Milano Città Mondo#03 Egitto”,  il primo laboratorio per bambini a tema: le fiabe egiziane.

Gli altri saranno il 5 e il 14 dicembre 2017.

“Come tutte le fiabe del mondo, anche quelle egiziane sono state
tramandate di generazione in generazione attraversando deserti e
confini e arricchendo l’immaginario di adulti e bambini.
Tra dune di sabbia, potenti sultani  e coraggiose principesse, i
valori e la magia di queste fiabe giungono oggi al Mudec, accompagnati
dall’associazione italeya sotto forma di racconto, ascolto e
divertenti attività manuali.”

Questa seconda fiaba sarà “LA SCODELLA” per ragazzi dai 3 agli 6 anni.
L’attività prevede la manipolazione dell’argilla.

Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria a: c.reticoopculturale@comune.milano.it

Milano Città Mondo #03 Egitto

 

domenica 19 novembre ore 17.00
Sede: spazio “Khaled al-Asaad”534x400_#03egitto
La scena underground in Egitto prima e dopo la rivoluzione”, con la presentazione del libro “Cairo Calling

All’interno della rassegna Bookcity – Scritti dalla Città Mondo
Presentazione del libro di e con Claudia Galal e Caterina Pucci (Redazione Il Caffè Geopolitico)

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Milano Città Mondo #03 Egitto

 

sabato 18 novembre ore 15.30
Sede: spazio “Khaled al-Asaad”534x400_#03egitto
Islam in Love

All’interno della rassegna Bookcity – Scritti dalla Città Mondo
Presentazione del libro di e con Rania Ibrahim, Paolo Branca e Shady Hamadi

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti.