2 events found.

The Migrant School of Bodies

Giovedì 21 giugno ore 18.00

Auditorium Mudec

La rappresentazione della migrazione nella performance e nella coreografia contemporanee

Giovedì 21 giugno alle ore 18.00, il MUDEC ospiterà uno degli appuntamenti di “The Migrant School of Bodies” progetto a cura di Ariella Vidach e Maria Paola Zedda e vincitore del bando MigrArti – Spettacolo 3° edizione –MiBACT – Spettacolo dal vivo. Una giornata di incontri, performance, video e riflessioni sulle poetiche e pratiche decoloniali nella danza e nella performance contemporanea, mettendo in luce l’importanza dei processi partecipativi, così come i loro rischi, nel superamento dei confini culturali, nella trasmissione delle tradizioni e nella scrittura di nuovi codici di comunicazione condivisi.

A cura di Ariella Vidach Aiep
in collaborazione con Mo’O Me Ndama e Studio Azzurro

Con: Antonia Alampi (SAVVY Contemporary), Lynhan Balatbat – Helbock (Colonial Neighbours, SAVVY), Daniel Blanga Gubbay (Aleppo), Alessandro Pontremoli (Università Torino, commissione MiBACT).

L’ingresso all’incontro è gratuito con prenotazione al seguente indirizzo email: info@aiep.org

Art Nouveau e Natura nell’arte tessile europea

Giovedì 21 giugno ore 19.00

a cura della Dott.ssa Francina Chiarabatik_2

In occasione del progetto espositivo “Dal batik all’Art Nouveau. Il filo che unisce oriente e occidente” presso lo Spazio delle Culture Khaled Al-Asaad fino al prossimo 26 agosto, il Mudec è lieto di ospitare l’incontro della dottoressa Francina Chiara che focalizzerà l’attenzione sull’art nouveau floreale quale spunto per l’elaborazione di patterns per la decorazione di tessuti e prodotti tessili in Europa e non solo. I Batik giavanesi presenti in mostra, infatti, rappresentano soprattutto temi floreali e l’incontro, quindi, vuole mettere in evidenza l’unicità e la particolarità dello stile floreale dell’art nouveau che si afferma nell’ultimo decennio del Novecento, facendo emergere in particolare gli aspetti riguardo alla nuova e moderna modalità rappresentativa volta a “carpire” lo slancio vitale della natura stessa.

Francina Chiara è una storica dell’arte, già curatrice della FAR Fondazione Antonio Ratti di Como e curatrice di diverse mostre d’arte tessile.

Incontro a ingresso gratuito fino esaurimento posti (max. 20 persone).
Per informazioni e prenotazioni, inviare mail a: fortuna.pellegrini@fortcom.it